lo studio

Lo Studio Granma nasce nel 1994 da un gruppo di compagni di studi neolaureati al Politecnico di Torino: Marco Bosio, Alessandra Coscia, Andrea Geja, Marco Peiretti e Natalia Rosso che nel 2002 lascia lo studio per intraprendere un'altra attività professionale.
Per vocazione lo studio si orienta da subito verso la progettazione architettonica, e urbanistica, in particolare nell’ambito della riqualificazione urbana in contesti storici consolidati, grazie alle opportunità offerte anche dal grande processo di rigenerazione della città di Torino. In questa direzione, negli anni, alcuni dei più importanti lavori si sono concentrati nelle principali aree industriali dismesse della città e della cintura metropolitana, con interventi su alcuni storici luoghi del lavoro – Michelin, Officine Savigliano, GFT, Teksid-Vitali, Alfa Romeo-Botticelli, l’industria farmaceutica Schiapparelli, le acciaierie Ferrero.
L’attività di progettazione affronta temi molto diversificati che vanno dalla residenza al terziario, dalle residenze sanitarie assistite ai luoghi di spettacolo, dai centri commerciali agli spazi pubblici. Mentre la scala di progetto varia dagli allestimenti di interni ai masterplan urbanistici.
Negli ultimi anni, l’esperienza si è allargata anche alla progettazione di spazi espositivi, con la consulenza a Studio Azzurro per il progetto della mostra Fare gli italiani 1861-2011. 150 anni di storia nazionale, realizzata dalla Città di Torino e dal Comitato Italia 150.
Nel 2015, l’attività di progettazione e allestimento di interni si arricchisce della partecipazione, con Negozio Blu architetti associati, al contest per un nuovo format di convenience store, in Galleria San Federico a Torino.
Tra i riconoscimenti, oltre alle pubblicazioni, si segnalano alcune partecipazioni espositive come quella dell’area ex Michelin alla mostra Architetti Italiani under 50 presso la Triennale di Milano nel 2005 e alla 10a Biennale di Architettura di Venezia 2006, nell’ambito della mostra Città Architettura e società, insieme al progetto SNOS sull’area delle ex Officine Savigliano. Quest’ultimo, nel 2011, è stato inserito tra i progetti della sezione Inclusive city – Città inclusiva della mostra Superurbano alla Biennale Internazionale di Architettura Barbara Cappochin di Padova e della mostra "KM011 Arti a Torino 1995-2011" presso il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino.
Dal 2012 Marco Bosio è docente a contratto presso il Politecnico di Torino

I SOCI FONDATORI

staff

In questi anni lo Studio Granma ha lavorato e lavora con: 

Gloria Almeida, Pietro Bongiovanni, Claudia Bono, Marco Bosio, Massimo Camasso, Davide Capellero, Micol Carlone, Roberta Carofalo, Federica Cerrini, Cristina Cordeschi, Alessandra Coscia, Lara Crepaldi, Andrea Geja, Fabrizio Ganga, Luca Gianella, Andrea Lace, Marta Levi, Fabrizio Mendico, Marco Peiretti, Matteo Ponsetti, Stefano Roggia, Marco Rolandi, Natalia Rosso, Giuseppe Salso, Daniela Soave, Patrizia Vaccaro, Francesca Veronese